NON C’è 2 SENZA TE
Chiudi Mirror

Non c'è 2 senza te

Titolo Originale: Non c’è 2 Senza Te
Nazione: Italia
Genere: Commedia
Durata: 95′
Anno: 2015

Regia: Massimo Cappelli
Cast: Fabio Troiano, Dino Abbrescia, Belen Rodriguez, Tosca D’Aquino, Samuel Troiano, Cristina Serafini.

Trama: La “gaia” vita di Moreno e Alfonso è stravolta dall’arrivo di Niccolò, il nipote di 11 anni. La già difficile convivenza a tre è complicata dal fatto che i due si fingono etero e che per di più Moreno si invaghisce della bellissima Laura, lasciando Alfonso solo e sconsolato. Ma grazie al bambino, a una vicina impicciona, a uno psicologo confuso e a delle colorate drag queen, Alfonso saprà riconquistare il suo grande amore. Fonte Trama

 

Cosa c’è di più bello di Belen? Quanto è bella Belen?
Risposta: Tanto da far innamorare persino un gay!

In una coppia gay infatti, uno dei due, Moreno, arredatore di successo, autofocalizzato e un pò egoista s’innamora di Belen (e chi non lo farebbe? Viene da chiedersi?). il compagno Alfonso è un pò “desperate housewife”, la casalinga un pò frustrata che vuole un bimbo a tutti i costi.
I due si amano, ma all’improvviso Lei, la Belen nazionale, la statua caduta dall’Olimpo, rovina tutto col suo sorriso e corpo mozzafiato.

Il film, Non c’è due senza te, sfodera circa un’ora e mezzo di spensierate battute, comicità serrata, gag comiche, costumi orripilanti e ottime interpretazioni della consolidata coppia Fabio Troiano e Dino Abbrescia di Cado dalle nubi.
Una scrittura rapida tratta dalla storia vera di una coppia di amici in comune agli attori a cui la storia è realmente accaduta e una preparazione teatrale, hanno reso assai fluida la recitazione dei due, tanto che non sembrano proprio farlo.

Critica: I ruoli di gay, si rovesciano e s’incastrano con nonchalance e si può dire vengano ormai naturali ai due simpatici protagonisti che sembrano così collaudati assieme, da non essere più etero. Il tutto è così strano da sembrare normale.
In un ambiente surreale di design e interior, di creatività, amici queens e queerie, di acidità di donne vicine di casa omofobe e maligne come la Capasso, Massimo Cappelli fa un ritratto dell’assurda e tragicomica società odierna, dove il più normale ed equilibrato risulta, non a caso, un bambino puro e consapevole di soli 9 anni, per altro ottimo attore e nipote di Troiano.
Seppur con qualche clichè il lavoro è veramente spassoso e consente di svuotare la testa per due ben 95 minuti. Cosa oggigiorno sempre più difficile!

Commenti

  • Elena1
    1 giorni fa
    A me si blocca ogni tanto, ma da quando ho l'account VIP mi sa che anche nelle ore serali abbiamo svoltato. ieri mi sono vista cinquanta sfumature di grigio eppure non si e bloccato nemmeno una volta. Grazie mille per questo nuovo sistema, ne sono entusiasta.
  • Alessio Migliasso
    2 giorni fa
    Un film non impegnativo, perfetto per quando si è a casa a far nulla. Gradevole ma nulla di eccezionale, scorrevole e molto leggero :) buona visione
  • Luciof3ro
    2 giorni fa
    mah...a me nn è ke ha fatto impazzire...anzi...trovato fin troppo piatto! Gli attori ok, ma il fil nulla di ke.
  • Fer de Lance
    3 giorni fa
    Gran bel film...dialoghi eccellenti e attori bravissimo.
  • pultimo
    3 giorni fa
    Sufficiente, grazie più alla prova degli attori che ad altro.
  • Fabioalc@os
    4 giorni fa
    grazie come sempre cinemaHD io lo ho visto è strepitamente colossale
  • mac over
    7 giorni fa
    un gran bel film toccante..senza aggiungere altro...
  • jecho85
    8 giorni fa
    piccolo grande ca - po - la -vo - ro horror con uno stile a se. ricercato nella trama e bello nell'interpretazione dei personaggi.