FURY
Chiudi Mirror

Fury

Titolo Originale: Fury
Nazione: USA
Genere: Guerra
Durata: 120′
Anno: 2014

Regia: David Ayer
Cast: Brad Pitt, Logan Lerman, Shia LaBeouf, Jon Bernthal, Michael Peña, Scott Eastwood, Xavier Samuel, Jason Isaacs, Jim Parrack, Branko Tomovic, Brad William Henke.

Trama: Quasi alla fine della Seconda guerra mondiale, nell’aprile del 1945, mentre gli Alleati completano l’avanzata nel territorio europeo, un agguerrito sergente dell’esercito chiamato Wardaddy (Brad Pitt) è al comando di un carro armato Sherman e di un gruppo di cinque uomini per una pericolosa missione dietro le linee nemiche. In evidente inferiorità numerica e mal equipaggiati, Wardaddy e i suoi uomini devono affrontare ogni avversità nel tentativo di colpire al cuore della Germania nazista. Fonte Trama

 

Critica: Il tempo di morire.
Un canto corale cadenzato, nella lingua del nemico, accompagna le gesta di un manipolo di soldati americani.
È presagio di morte, e riecheggia potente nel cielo terso trafitto da uno stormo di aerei in guerra.
Quella che si combatte sulla sudicia terraferma, con ogni arma a disposizione, perfino a mani nude.
Quella che col suo carico di ferocia e follia ci catapulta all’istante in un’altra dimensione.
Un girone infernale, privo di suoni che non siano l’incessante fracasso delle lamiere e la polvere da sparo esplosa.
E privo di colori. Solo il rosso del sangue che si confonde con il fango.
Quando in mezzo al nulla un pianoforte intona una melodia, ritorna il mondo come lo conoscevamo, e ci sembra di poter afferrare la vita di un tempo, mangiare stando seduti attorno ad una tavola imbandita, distinguendo di nuovo i colori e i sapori, gustando la bellezza di essere normali.
Ma è un attimo, un flebile miraggio.
La guerra non lascia fuori nessuno e non concede lunghe pause dalle devastazioni che elargisce a piene mani.
Infesta l’anima, e le sue aberrazioni sono come lame roventi conficcate nella carne.
La grazia e la bellezza non possono sopravvivere.
E noi non riconosciamo più nulla di quello che credevamo di conoscere.
E non ci riconosciamo più.
È arduo, anzi impossibile, rimanere uno spirito puro quando tutto intorno è morte, distruzione, violenza.
Quando l’umanità smette i panni della compassione e imbraccia un fucile.
Quando siamo costretti ad odiare ed uccidere perché non ci venga riservato il medesimo trattamento,
quando le atrocità le viviamo in prima linea, sulla nostra pelle,
… ed un momento prima sei lì e stai ridendo e quello successivo giaci a terra freddato…
quando è inutile girarci dall’altra parte, perché tanto l’orrore è lo stesso ovunque noi guardiamo,
quando non riusciamo ad abbassare gli occhi mentre un camion ripulisce la strada di decine e decine di cadaveri trucidati.
La puzza di merda e di marcio sembra l’unico odore possibile.
L’unico che ci portiamo addosso.
È arduo, anzi impossibile conservarci quelli di prima quando si è indossata la divisa, oramai una seconda pelle,
quando il carro armato in cui siamo stipati diventa la nostra nuova casa, e forse, anzi sicuramente,
diverrà pure la nostra tomba,
quando alla fine non ci troviamo poi così male nei nostri nuovi panni.
Quando la disperazione si fa insostenibile e ciò che resta di noi lo affidiamo a dio -che magari osserva ma di certo non interviene-, aggrappandoci a lui colmi di speranza mista a motivata rassegnazione, saturi di paura e di risentimento insieme.
Quando capiamo nel profondo di non poter più tornare indietro.
Anche se dovessimo uscirne vivi, rimarremmo fino all’ultimo respiro prigionieri di questo inferno maledetto che ci scortica vivi, ci marchia a fuoco.

Commenti

  • dinopr4
    1 giorni fa
    il film per intricarsi e destare interesse bisogna aspettare quasi la meta' , ma nel contesto e' un buon film , ed e' un genere che amo particolarmente
  • Yep
    1 giorni fa
    Bel film lo consiglio, ottima trama, parte ad un ottimo ritmo e scorre che è un piacere.
  • Buono
    3 giorni fa
    Un film epocale, non mi sarei aspettato di trovarmi a vedere un film così bello quando l'ho iniziato, senza un se e senza un ma...soddisfatto, contento, con la pancia piena. Stra consigliato
  • Antonino Lo Biondo
    3 giorni fa
    Un bel bravi ragazzi va a voi che siete fulminei nel pubblicare film usciti da poco e niente, bravi e grazie ;)
  • Stefano di Caprio
    4 giorni fa
    Si potrebbe dire molto di questo film, io ve ne dico una, guardatelo finchè potete.
  • Fabio
    4 giorni fa
    Bellissimo film...veramente bello e commovente.,.
  • jecho85
    10 giorni fa
    piccolo grande ca - po - la -vo - ro horror con uno stile a se. ricercato nella trama e bello nell'interpretazione dei personaggi.